Un porto, la città: un libro

0
22

Un porto, la nuova città. E’ questo il tema di un incontro previsto a Caserta per venerdì 3 novembre, dalle ore 17.00, nella Cappella Palatina della Reggia.

Nell’occasione, il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli presenterà il libro NAPOLIPORTO la nuova città – L’architettura del Porto di Napoli: valori architettonici ed economici.

Una ricerca a più mani

Il volume è una ricerca a più mani, voluta dalla Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale e curato da Pier Antonio Toma. Il libro raccoglie le analisi di economisti, antropologi, scrittori, architetti, storici dell’arte, ingegneri.

Si tratta di 16 ricerche, messe in campo per analizzare il rapporto tra porto e città nei suoi numerosi approfondimenti, per illustrare una prospettiva di integrazione.

Il porto, la città

Il 5 dicembre del 2016 nasceva l’Autorità di Sistema Portuale del mar Tirreno Centrale, ad affermare l’unitarietà della governance dei porti della Campania.

Emergeva, così, l’esigenza di unificare le differenti vicende ed identità che li hanno caratterizzati.

Era una sfida culturale, imprescindibile per provare ad intrecciare la gestione dei porti con le possibili condivisioni dei loro motivi nella società civile.

Superare la frattura tra porto e città

Il libro vuole individuare, senza remore, i perché della frattura tra il porto e la città di Napoli, con lo sguardo all’esigenza di fare sistema e fare rete. Per questo, apre lo spazio del dibattito alla necessità di un lavoro comune tra enti istituzionali, imprenditori, società civile.

Ciò, per superare l’immobilismo ormai prevalente al Sud, il deficit di sviluppo del porto di Napoli, aprire finalmente la strada di un dialogo e di un confronto tra il porto e la città.

Di grande aiuto, in questa prospettiva, il futuro dell’infrastrutturazione portuale: un vero e proprio laboratorio di progettazione architettonica, con il Molo Beverello, la prossima stazione della metropolitana, il nuovo waterfront, il Museo del mare e della migrazione, la nuova sede dell’Università Parthenope.

CONDIVIDI
Ho 28 anni. Sono laureata in Sociologia. Penso di poter scrivere il mio futuro anziché subirlo passivamente. Sono stata impegnata nel sociale in veste di assessore e educatrice di comunità per minori. Ora scrivo per 4ever Magazine, la vetrina di quanto sul nostro territorio merita di essere valorizzato. "Scrivendo comunico ciò che è profondo"

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here