Radio Zar Zak: le serate di “Sottoscale”

0
28

Radio Zar Zak: le serate di “Sottoscale”. A Casapulla in Via Enrico Fermi 13, Tricarico e Fazio inaugurano il progetto affidato alla direzione artistica di Donato Cutolo. Il punto vendita di strumenti musicali, Sabato 9 Dicembre, è sede dell’interessante progetto live.

Una traversa di Casapulla diventa culla dell’incontro tra parole e musica. Binomio perfetto per l’ideazione dell’arte. Mario e Bruno Zarcara ritagliano nel loro negozio uno spazio dove a fare da padrona è la musica dal vivo. Il loro sottoscala, una location che rimanda agli anni settanta, vede gli artisti a tu per tu con il pubblico. Cena buffet ad aprire le danze, all’interno del negozio di strumenti musicali. Nel sottoscala l’incontro con la musica dal vivo e dulcis in fundo, degustazione di dolci. Nell’accogliente sala eventi, 80 posti a sedere. Ingresso 15 euro.

Il cantautore Tricarico accompagnato dal pianoforte di Michele Fazio inaugura le serate di “SottoScale”. Artisti affermati, che hanno saputo convincere pubblico e critica. La loro musica pura poesia. Chi non ricorda “Io sono Francesco”. Singolo d’esordio del 2000. Un vero e proprio successo.  Vanta un disco di platino, una nomination al P.I.M. come “canzone dell’anno” e una agli Italian Music Awards. I testi delle sue canzoni veri e propri messaggi. Nello specifico,”un inno in difesa dei bambini”.

Direzione Artistica: Donato Cutolo e Paola Conti.

Donato Cutolo, scrittore e musicista oltre che direttore artistico di radio Zar Zak. All’interno dei suoi libri ci sono degli album che il lettore può ascoltare. Da musica e scritti trae dei cortometraggi che porta in teatro in spettacoli multimediali. Le sue copertine figurano opere di pittori. Affascinato da sempre dall’incontro tra le arti.

Dopo Tricarico e Michele Fazio, i seguenti appuntamenti:

Simone Cristicchi – 22 dicembre 2017
Compagnia Demiurgo (Alice nel Paese delle Meraviglie) – 5 gennaio 2018
Ginevra Di Marco e Francesco Magnelli – 20 gennaio 2018

 

 

CONDIVIDI
Ho 28 anni. Sono laureata in Sociologia. Penso di poter scrivere il mio futuro anziché subirlo passivamente. Sono stata impegnata nel sociale in veste di assessore e educatrice di comunità per minori. Ora scrivo per 4ever Magazine, la vetrina di quanto sul nostro territorio merita di essere valorizzato. "Scrivendo comunico ciò che è profondo"

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here